lunedì 16 febbraio 2015

Lubit 5 Jean, le ragioni di un nome in codice e di un progetto.

Salve a tutti!

Il team Lubit Project è lieto di annunciarvi l'uscita di Lubit 5, a 32 e a 64 bit!

Lubit 5, nome in codice, Jean!

Giusto due parole per spiegarvi chi era Jean. Bisogna partire da una visita che, insieme ad un gruppo di amici, feci a San Leucio, una frazione del comune di Caserta, la cui fama è legata alla manifattura della seta e che trasformò quella che doveva essere una residenza di caccia, il Complesso Monumentale del Belvedere, in una vera e propria realtà industriale alla cui base vigevano principi di uguaglianza sociale ed economica.

Qui ebbi la fortuna di ammirare il Telaio Jacquard, il cui inventore pare sia stato Joseph Marie Jacquard. Questo telaio è la prima applicazione pratica delle schede perforate. Siamo agli inizi dell'800. Il telaio ebbe così tanto successo che Napoleone I conferì a Jacquard una pensione onoraria per aver brevettato la macchina. In realtà, però, il prototipo del telaio Jacquard è stato realizzato quasi tre secoli prima, nella seconda metà del secolo XV, da un tessitore catanzarese, conosciuto a Lione come Jean le Calabrais...

A Lione, nel '500, i maestri setaioli catanzaresi vi andarono per insegnare, non per apprendere, e non a caso uno dei più antichi telai, a schede perforate, prototipo del computer, oggi esposti proprio a Lione nel Museo della Seta, porta ancora inciso il nome del maestro “Jean le calabrais”. E con Lubit 5 vogliamo rendere omaggio proprio a lui, a Jean.


Lubit 5 è leggera, poco avida di risorse, fluida, estremamente elegante e raffinata nelle scelte grafiche. Pensata per ridare vita a pc obsoleti o per rendere ancora più performanti i computer di ultima generazione.

Molte sono le novità rispetto alle versioni precedenti e molti sono i tools propri di Lubit, cioè creati ex novo per Lubit.










.



Tra i programmi installati trovate anche Firefox 35, abiword, pidgin, pcmanfm in lubit 32 bit, thunar in lubit 64 bit, Synaptic, lxterminal, liferea, istantanea, gparted, bleachbit, GDEbi, Evince, Tint2, DeaDBeeF, Xfburn, Guvcview, Gnome-MPlayer, Nitrogen in Lubit 64 bit, LXAppearance, Volumeicon-alsa, gsimplecal, svariati codec audio e video che ci consetiranno di eseguire qualsiasi file multimediale già da Live, etc.

Lubit è stata rivisitata ex novo anche graficamente, ad iniziare dal tema del plymouth, dallo sfondo della scrivana, dallo sfondo di lightdm, per finire ai tasti dello spegnimento.


Perchè Lubit?

Perchè il mondo GNU/Linux ti dà le risorse, ti mette in condizione di acquisire le compentenze giuste e ti permette anche di creare tutto ciò che ritieni opportuno vada bene per te stesso e per la comunità. In definitiva, le quattro libertà, di cui tanto si parla, tengono a ribadire proprio questo concetto. Lubit nasce con l'intento di operare una inversione ad U. Non un ritorno al passato, ma una valorizzazione, alla luce dei progressi fatti, di ciò che GNU/Linux è stato. Il nostro scopo è quello di far sentire l'utente parte di un progetto, nel senso che l'utente viene messo nelle condizioni di operare e modificare ogni cosa, per questo amiamo definire Lubit un cantiere aperto. Lubit viene creata a casa, con le poche risorse che si hanno a disposizione, proprio perchè è un progetto artigianale. Ed è questa la ragione per cui ad ogni rilascio bisogna installarla, cioè non si può aggiornare la versione precedente. Con Lubit "sforniamo" informatica artigianale, cerchiamo di dare adito alla nostra creatività, creiamo applicazioni prevalentemente in Bash o in Python. Con Lubit, in qualche modo, bisogna sporcarsi le mani. Per alcuni versi si diventa protagonisti e non semplici utilizzatori cui viene chiesto di cliccare asetticamente i tasti del mouse.

Per la presentazione ufficiale vi rimandiamo al sito del progetto.

Per scaricare Lubit 5, sia la versione a 32 che a 64 bit, si vada a questa pagina: qui


Alla prossima ;)

27 commenti:


  1. sarà solo per nerd o posso avvicinarmi anch'io , considerate che utilizzo uan vecchia distro linux maverick 10.10 e so usare il teminale da neofita ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauro, no, lubit 5 non è per esperti! :)

      Elimina
  2. grazie Luigi , intanto leggo e provo a capirci qualcosa :D

    RispondiElimina
  3. Ciao, avrei bisogno di un aiuto a capire come far funzionare il syslog su lubit 5 dato che ho un programma in python che scrive su syslog ma non registra nulla, come anche il messages e il kern.log
    Un altro aiuto che ti chiedo, è se sai spiegarmi come si creano i lanciatori sul desktop.

    grazie mille
    Andrea

    RispondiElimina
  4. Ottimo lavoro, continuate così. Vi faccio notare che i bookmark preferiti in pcmanfm puntano ancora alla home/lubit pur avendo installato su hard disk.
    Non é possibile reindirizzare i log di rsyslog su tty12 poiché le uniche console virtuali attive sono la 1 e 2; infatti non ho neppure trovato il file inittab. Mi date un suggerimento?
    Grazie.

    RispondiElimina
  5. Risolto. Per chi ne avesse bisogno:
    In /etc/rsyslog.d/50-default.conf togliere i commenti # nelle seguenti linee
    daemon,mail.*;\
    news.=crit;news.=err;news.=notice;\
    *.=debug;*.=info;\
    *.=notice;*.=warn /dev/tty12

    in /etc/rsyslog.conf commentare # le seguenti due linee
    # $PrivDropToUser syslog
    # $PrivDropToGroup syslog

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo risolve il problema del syslog sempre vuoto?
      grazie
      Andrea

      Elimina
    2. Ciao Andrea, i messaggi di log preferisco direzionarli su terminali virtuali tty senza avere troppi file sul computer; utilizzando più terminali puoi filtrare i log a seconda dell'importanza.
      In /etc/rsyslog.d/50-default.conf ho alla fine inserito:
      *.=debug;*.=info /dev/tty9
      *.=notice;*.=warning /dev/tty10
      *.=err;*.=crit /dev/tty11
      *.=alert;*.=emerg /dev/tty12
      La pressione di CTRL+ALT+F9 fino a F12 mi danno le schermate di log
      Puoi anche usare il comando dmesg
      in /etc/rsyslog.conf commentare # le seguenti due linee in modo da bypassare le limitazioni di autorizzazioni per la visione dei log.
      # $PrivDropToUser syslog
      # $PrivDropToGroup syslog

      Saluti

      Elimina
    3. Ciao simone, grazie per la risposta. Il mio problema pero' e' che e file di log (err, syslog,.. ecc) sono tutti a lunghezza Zero! cioe' non vengono tracciate le operazioni e imessaggi. Anche dmesg non riporta alcunché, è come se i messaggi di log siano disattivati.
      Comunque visto i problemi l'ho cancellata e sostituita con una piu' completa Mint. Peccato perché mi piaceva, leggera e scattante su un vecchio notebook da 10' con processore Atom da 1ghz e 1 giga di ram.

      Ciao e grazie
      Andrea

      Elimina
  6. Risposte
    1. Ehm!Non sono sicuro di esserne capace:-(
      Mi puoi dare una mano?
      Che velocità:-)

      Elimina
    2. Vai con il mouse su una cartella che vuoi eliminare dal pannello laterale, dai tasto destro e scegli rimuovi preferito. Poi spostati sulla cartella che vuoi aggiungere nel pannello, tasto destro e scegli aggiungi ai preferiti. ;)

      Elimina
    3. Mi sento stupido,avrei dovuto arrivarci da solo,grazie mille,ciao.

      Elimina
    4. No, niente affatto! Il facile è sempre un dopo, mai un prima. A presto! :)

      Elimina
  7. Ciao Luigi
    ottimo lavoro davvero.
    E' ancora possibile aggiungere nel conky diversi indirizzi mail come nella versione precedente?
    Se sì mi puoi indicare il metodo.
    Grazie

    RispondiElimina
  8. Buongiorno Team,
    ho installato Lubit su un laptop asus (versione 32bit non ho nemmeno verificato se fosse 64) ma già dalla live mi dava una cartella documenti sul desktop ed il menu al volo non funziona (mi dice se voglio creare una cartella o altro) mentre il menu in basso funziona benissimo. Se volessi eliminare il problema che da fastidio solo a me visto che chi lo usa proviene da xubuntu e non ha notato la differenza? ;)

    RispondiElimina
  9. Giovanni, la 32 reindirizza il tasto dx del mouse alle funzioni che hai descritto. La 64 ha mantenuto il menù classico di Openbox, mentre la 32 propone il menù Openbox cliccando con il tasto dx in corrispondenza della barra Tint2, o più semplicemente utilizzando la scorciatoia di tastiera Tasto Super + Barra spaziatrice

    RispondiElimina
  10. Per chi come me ha un notebook senza indicatori led per i tasti CaspLock, NumLock e ScrollLock esiste questa piccola utility che funziona perfettamente anche su Lubit5. Ecco come installarla da terminale:
    sudo add-apt-repository ppa:tsbarnes/indicator-keylock-daily
    sudo apt-get update
    sudo apt-get install indicator-keylock

    Saluti

    RispondiElimina
  11. Lubit 5 istallata sul notebook, e quando questo è alimentato dalla sola batteria
    la gestione risparmio energetico (Power Management Utility) si dovrebbe attivare
    in modo preponderante per aumentarne l'autonomia.
    E' possibile che il Gestore di Energia presente in Lubit Control Center sia predisposto
    solo per essere utilizzato con Xfce ?
    Infatti la luminosità dello schermo non è possibile impostarla, lo spindown del disco rigido
    mi ha quasi reso pazzo :-D, e così via...
    Così ho notato che sono installate le pm-utils, che non sono proprio il massimo, ma mi hanno
    almeno permesso di risolvere il problema del disco rigido che si fermava e ripartiva troppo
    frequentemente. Rimane ora il problema della gestione della luminosità dello schermo, non ho
    trovato una soluzione soddisfacente.
    Qualche proposta ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risolto problema del continuo spindown dell'hdd con il comando hdparm -B255 -S0 /dev/sda1
      Risolto problema luminosità scherma modificando il file /etc/default/grub aggiungendo alla linea GRUB_CMDLINE_LINUX_DEFAULT="quiet splash" anche acpi_osi=Linux acpi_backlight=vendor
      Adesso la combinazione tasti FN+Luminosità funziona.

      Elimina
  12. Buongiorno Team,
    sempre l'installazione 32bit. Ho installato kpatience da comando (sudo apt-get install kpat) e rigenerato il menu ma non me lo mette tra le voci. Per il momento ho creato un lanciatore sul desktop. Come posso fare per editare il menu senza fare danni?
    saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Configurazioni avanzate
      Openbox
      Editare Menu.xml

      Elimina